Rispetto agli strumenti quali i siti informativi, le FAQ, i Wiki, e i Forum on line la soluzione RispondiPA, basata sul modello Q&A, è complementare perché in grado di produrre e alimentare la conoscenza condivisa grazie alla partecipazione motivata degli utenti stessi. La motivazione che spinge alla partecipazione e alla messa in comune delle conoscenze discende sia da un principio solidaristico scaturito dal senso di appartenenza e di identità all'interno della Pubblica Amministrazione sia da un principio utilitaristico non remunerato ma basato sulla crescita della propria reputazione.

Le principali piattaforme di Q&A, infatti, prevedono che risposte date ad un determinato quesito possano essere votate andando così ad incrementare la reputazione e la visibilità dei soggetti più attivi, affidabili e competenti.

Dal punto di vista pratico, le diverse attività all'interno di RispondiPA (pubblicare una domanda, votare, elaborare una risposta) sono premiate con dei punti che incrementano la reputazione dei diversi partecipanti.


Chiunque può contribuire sia del settore pubblico sia privato, i contributi non sono moderati ma non saranno accettate offerte palesemente economiche o riferimenti a prodotti specifici fatti, magari, da aziende.

Infine, è importante segnalare che le risposte, per quanto validare o meno dalla stessa comunità, non hanno e non possono avere valore di parere vincolante .