Fatturazione Elettronica

+2 voti
3,903 visite

fatturazione elettronica e split payment - fattura non conforme

Io lavoro in una P.A. e  mi occupo dell'accettazione delle fatture elettroniche. Con l'introduzione dello split payment in dette fatture è stata inserita l'indicazione (S) scissione per quanto riguarda la trattazione dell'IVA e fin qui tutto bene.

Il problema sorge invece nel campo "Dati relativi alle linee di dettaglio della fornitura": infatti nella voce valore unitario e valore totale dovrebbe essere inserito l'imponibile (pertanto l'importo senza IVA).  Ora cosa succede: mi è pervenuta fattura di una nota ditta di fornitura di energia elettrica che nelle voci di dettaglio mi mette gli importi comprensivi di IVA salvo poi nei dati di riepilogo mettere l'imponibile e l'IVA corretta con l'indicazione della scissione dei pagamenti.

Quando io vado in SICOGE il programma verifica gli importi e li ricalcola (considerando le linee di dettaglio) i totali e mi da un nuovo imponibile formato dal vero imponibile con l'aggiunta dell' IVA e mi ricalcola l'IVA su detto ultimo imponibile.

Ora è evidente che quello dichiarato in fattura e quanto rilevato dal programma da totali diversi.

Io posso respingere la fattura elettronica fatta in tal modo (a mio parere non corretto)? In caso contrario su SICOGE la fattura una volta accettata mi da valori diversi da quelli reali.

Qualcuno mi si dare una dritta?

grazie!
quesito posto 6 Maggio 2015 in Fatturazione Elettronica da mo21 (140 punti)
ri-taggati 6 Maggio 2015 da Eleonora Bove

1 Risposta

0 voti
Non mi sembra che il problema sia collegato allo split payment ma ad un'errata compilazione della fattura (nelle linee di dettaglio vanno inseriti gli imponibili, come già nelle fatture cartacee), fatto che pare strano dal momento che dovrebbe essere stata generata da un sistema automatizzato verosimilmente funzionante ormai da quasi un anno.

Comunque la fattura, contenendo errori su campi fiscalmente rilevanti quali gli imponibili, può essere rifiutata tramite il Sistema di interscambio.
risposta inviata 6 Maggio 2015 da Gianlazzaro Sanna (30,790 punti)
Grazie per la risposta, sei stato molto gentile. Ad ogni modo in realtà ho visionato una fattura precedente al 2015 della medesima ditta e in realtà loro si comportano come si comportavano prima dello split payment ovvero inseriscono sulle linee di dettaglio imponibile ed IVA insieme ed il sistema Sicoge recepiva l'importo come corretto. Ora con lo split payment sulle linee di dettaglio va messo solo l'imponibile in quanto l'IVA non è più corrisposta al fornitore ma versata da noi Amministrazione Pubblica direttamente all' Erario. Gli altri fornitori si sono adeguati, questo no.
Cioè anche gli altri fornitori indicavano nelle linee di dettaglio gli importi comprensivi di IVA?
Le regole di composizione della fattura non sono cambiate: era sbagliato prima ed è sbagliato adesso.
Il documento http://www.fatturapa.gov.it/export/fatturazione/sdi/Suggerimenti_Compilazione_FatturaPA_V1.1.pdf
riporta anche numerosi esempi di fatture, oltre a spiegare il significato dei vari campi.....
Ritengo che invece sia cambiato il funzionamento di Sicoge che adesso utilizza i valori contenuti nelle linee di dettaglio che prima non utilizzava, per cui l'errore non veniva evidenziato....
Ma questo è indipendente dal fatto che l'IVA venga versata al fornitore o all'erario.....