Fatturazione Elettronica

+3 voti
19,059 visite

Cig e CUP nella fattura elettronica

CIG e CUP devono essere indicati obbligatoriamente nel "campo specifico" o possono essere contentuti nella descrizione del bene o servizio?

L'impossibilità di pagare la fattura che non riporta il CIG e il CUP rende consigliabile il rifiuto della fattura stessa? Se CIG e CUP vengono indicati ad esempio nel corpo della descrizione, come fa il sistema ad effettuare il controllo ai fini della tracciabilità?

Grazie.
quesito posto 5 Maggio 2015 in Fatturazione Elettronica da ufficioacquisti (220 punti)
modificato 5 Maggio 2015 da Eleonora Bove

4 Risposte

+2 voti
Per quanto concerne l'indicazione, nella fattura elettronica, di CIG  e CUP, va comunque ricordato che il decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 mantiene salvi, all'art. 25, "i casi di esclusione dell’indicazione dello stesso nelle transazioni finanziarie così come previsto dalla determinazione dell’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture 7 luglio 2011, n. 4, e i casi di esclusione dall’obbligo di tracciabilità di cui alla legge 13 agosto 2010, n. 136, previsti dalla tabella 1 allegata al presente decreto; detta tabella è aggiornata con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, sentita l’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture".
risposta inviata 5 Maggio 2015 da Ilenia Filippetti (630 punti)
+1 voto
Per quanto riguarda l'eventuale rifiuto della fattura che non riporta il CIG e il CUP si veda la risposta alla domanda

http://rispondipa.it/143/cig-non-obbligatorio-pu%C3%B2-essere-motivo-per-rifiutare-fattura

La fatturaPA ha un formato strutturato che consente una lettura automatica da parte di un software per cui non ha molto senso inserire i dati al di fuori dei campi previsti.

E' opportuno che la Pubblica amministrazione si assicuri per tempo di comunicare ai fornitori tutti i dati e le istruzioni per la corretta compilazione della fattura (ad esempio il CIG e il CUP devono essere inseriti in una delle sezioni relative al contratto, convenzione, ordine di acquisto, ricezione ed è importante che tutti i dati relativi siano a disposizione del fornitore), anche tenendo conto del proprio software che gestirà la fattura elettronica.
risposta inviata 5 Maggio 2015 da Gianlazzaro Sanna (30,790 punti)
+1 voto
Integro la risposta di Gianlazzaro, solo per specificare che contenuto informativo della fattura elettronica da inviare alla pubblica amministrazione deve, in primo luogo, riportare le informazioni richieste dall’art.21 e 21-bis, DPR n.633/72 (data di emissione, numero progressivo della fattura, dati identificativi del cedente e del cessionario, natura, quantità, corrispettivo ed eventuali sconti per la cessione del bene o per la prestazione del servizio, aliquota, ammontare dell’imposta ed imponibile). Per via della natura informatica del processo, come stabilito dall’allegato A del Decreto n.55/2013, la fattura elettronica deve riportare ulteriori informazioni:

a) informazioni per una corretta trasmissione della fattura elettronica al destinatario attraverso il Sistema di Interscambio;

b) informazioni utili alla completa dematerializzazione del processo di ciclo passivo attraverso l’integrazione del documento con i sistemi gestionali e/o con sistemi di pagamento;

c) eventuali ulteriori informazioni che possono risultare di interesse per esigenze informative concordate tra emittente e destinatario.

Inoltre, l’art. 25 del D.L. 66/2014 ha incrementato le informazioni obbligatorie delle fatture elettroniche verso la P.A. con la previsione del Codice Identificativo Gara (CIG) e del Codice Unico di Progetto (CUP). Trattasi di codici utilizzati nell’ambito degli appalti pubblici e di utilizzo delle risorse europee che hanno la finalità di gestire, monitorare e tracciare i flussi dei pagamenti, che devono essere indicati nei rispettivi campi previsti dal tracciato FatturaPA, e la loro mancanza non permette alle Pubbliche amministrazione di procedere al pagamento.
risposta inviata 5 Maggio 2015 da Daniele Tumietto (14,530 punti)
0 voti
Se siete alla ricerca di un servizio valido ed economico vorrei suggerirvi fatturaelettronicaonline.com della on air company una società che si occupa di archiviazione digitale e FatturaPA. Non vendono un software sono una società che opera online ed eseguono direttamente loro la fattura, l'invio, la gestione allo sdi e l'archiviazione, il tutto a € 3 a fattura. Veramante un ottimo servizio comodo ed economico che mi ha permesso di risparmiare tempo e denaro.
risposta inviata 19 Novembre 2015 da fatturaPA (150 punti)