Fatturazione Elettronica

+1 voto
2,305 visite

Fattura elettronica inviata correttamente all'Ente ma ad un codice univoco ufficio diverso

Salve,

avrei un dubbio: nel caso in cui un fornitore invia una fattura elettronica alla PA destinataria tramite canale SDI, dove tutti i controlli sono stati superati e quindi Ricevuta dalla PA destinataria, sbagliando il codice IPA, ovvero inviandola ad un ufficio della PA diverso da quello a cui destinato, la PA può o deve rifiutare la fattura?

un esempio pratico:

io fornitore invio una fattura alla Regione Lazio, qundi indicando codice fiscale committente quello della Regione Lazio, ma invece di mandarlo all'ipa relativo all'ufficio, della regione lazio, Affari generali e amministrativi lo mando all'ufficio, della regione lazio, affari giuridici e legali, l'ufficio ricevente può o deve rifiutare la fattura?
quesito posto 10 Aprile 2015 in Fatturazione Elettronica da prosalma (300 punti)
modificato 10 Aprile 2015 da Eleonora Bove

2 Risposte

+1 voto
Non esiste differenza tra indicazione del destinatario di una fattura cartacea rispetto ad una fattura elettronica, quindi il fornitore/prestatore che emette una FE verso una PA, indicando un codice IPA errato, ma esistente (cioè appartenente ad un'altra PA), deve procedere in uno dei due modi indicati:

1) emettere una nota di credito e poi trasmetterla (tramite SdI) alla PA a condizione che la stessa non abbia già tramesso una notifica di esito con rifiuto della FE; poi emettere una nuova FE con il codice IPA corretto;

2) trattare al proprio interno, da un punto di vista contabile, lo storno della fattura e riemetterla con destinatario corretto a condizione che da parte della PA a cui era stata inviata erroneamente la FE, sia già stata trasmessa la notifica di esito con rifiuto.
risposta inviata 10 Aprile 2015 da Daniele Tumietto (14,530 punti)
+1 voto
Integro la risposta di Daniele, con cui concordo, in quanto la domanda prospettava una situazione un po' diversa: il Codice Univoco Ufficio indicato nella fattura elettronica apparteneva alla stessa PA (Regione Lazio) e chiedeva chiarimenti sul comportamento della PA destinataria.

Se l'Amministrazione ha comunicato correttamente e nei tempi al fornitore il Codice Univoco Ufficio da utilizzare in relazione a quel contratto (si veda anche la risposta http://rispondipa.it/412/possono-rifiutare-riporta-codice-fattura-elettronica-centrale) a mio avviso è assolutamente corretto che l'Amministrazione rifiuti tramite SdI la fattura, che potrà essere ritrasmessa correggendo il codice errato.
risposta inviata 10 Aprile 2015 da Gianlazzaro Sanna (30,790 punti)
giusto il mio quesito era proprio questo