Fatturazione Elettronica

0 voti
232 visite

Campi aggiuntivi rispetto a SDI

Per gli enti del SSN le ipotesi di scarto prevedono le casistiche più ampie perchè i campi richiesti dagli enti per la lavorazione della fattura sono assai più numerosi rispetto allo standard SDI: ddt e data, ordine e data, CIG, codice destinazione, l'errore nel formato del numero d'ordine (con o senza trattino tra i gruppi del codice), per fare degli esempi...chissà quanti altri casi verranno fuori.

Vorrei avere conferma del fatto che la fattura "esitata" negativamente o non "esitata", è destinata comunque alla registrazione nel Registro Unico e quindi incide sulla contabilità dell'ente.

Comunque la stessa fattura verrebbe trasferita in PCC: è corretto?

Grazie.
quesito posto 21 Marzo 2015 in Fatturazione Elettronica da Luisa Bordiga (310 punti)

1 Risposta

0 voti
1) Il SdI trasmette alla PCC tutte le fatture consegnate alla PA

2) L'art. 42 del DL 24 aprile 2014, n. 66 prevede che la PA annoti nel Registro unico le fatture emesse nei suoi confronti entro 10 giorni, per cui sembrerebbe che anche le fatture "rifiutate" vadano registrate, ma AGID alla mia domanda ha risposto negativamente.
risposta inviata 21 Marzo 2015 da Gianlazzaro Sanna (30,790 punti)
La ringrazio, Gianlazzaro. La risposta di Agid non e' affatto confortante...si rischia di avere fatture "nel limbo" per mesi e pagamenti sospesi legittimati dal sistema. Nemmeno la PCC ha dimostrato di poter disinnescare certi circoli viziosi...
Le aspettative e gli investimenti IT dei fornitori della PA verso la fatturazione elettronica saranno vanificati da questa famigerata accettazione?
Perché limbo? La logica del "rifiuto" è di semplificare il processo di correzione della fattura in quanto il SdI consente il reinvio della fattura con lo stesso numero dopo le modifiche richieste.
Però secondo me non è chiarissimo in quali circostanze la PA possa o debba rifiutare la fattura (ho sentito di casi di uso improprio ed eccessivo del rifiuto....). Come esistono pareri discordanti sul significato dell'accettazione della fattura.
Ritengo che una circolare esplicativa o delle linee guida al proposito sarebbero molto utili.
Col cartaceo esistevano molte prassi non corrette dal punto di vista fiscale ma di cui non rimaneva traccia: il digitale richiede invece un maggiore rigore......