Fatturazione Elettronica

4 Risposte

+5 voti
Risposta migliore
Il primo e più noto è quello messo a punto da Lait, azienda di innovazione tecnologica della Regione Lazio.

Il software, inserito nel catalogo del riuso dell'Agenzia per l'Italia digitale, è fornito con licenza open source EUPL e può essere scaricato dal sito della Lait (www.laitspa.it).
risposta inviata 13 Marzo 2015 da Gianlazzaro Sanna (30,790 punti)
Selezionata 15 Marzo 2015 da Gianni D.
+3 voti

La Regione Toscana mette a disposizione degli Enti sul proprio territorio la piattaforma FERT (Fatturazione Elettronica Regione Toscana)

https://fert.regione.toscana.it/home

 

risposta inviata 17 Marzo 2015 da CTeToscanaCompliance (270 punti)
+1 voto
Si, esistono esempi come la Suite [email protected] Per ulteriori info consultare l sito dedicato:

http://www.easygov.it/riuso_padoc/
risposta inviata 13 Marzo 2015 da Mirko Palmieri (3,270 punti)
+1 voto

Segnalo la soluzione free software (rilasciata con licenza GPLv3) "Proxy FatturaPA", un'iniziativa congiunta di Link.it e Provincia di Bolzano, la quale nasce come soluzione costruita nativamente sul supporto SDI della Porta di Dominio OpenSPCoop e che fornisce un insieme di servizi ed una console di gestione che consentono di affrontare l'integrazione con lo SDI con un impatto minimo sul sistema informativo preesistente.

Di seguito un elenco delle principali funzionalità del prodotto.

  • supporto del protocollo SDI, basato sulla nuova versione della Porta di Dominio openspcoop-v2;
  • integrazione con i gestionali dell'Ente tramite web API per l'interscambio delle fatture e degli esiti;
  • possibilità di girare ai gestionali interni, per ogni fattura in arrivo, un archivio zip che include: la fattura in formato xml, la fattura in formato pdf, eventuali allegati e le metainformazioni relative alla fattura;
  • disponibilità di un cruscotto web per la visualizzazione ed il monitoraggio delle fatture in arrivo e dei relativi esiti di accettazione e di rifiuto;
  • possibilità di generazione degli esiti direttamente dal cruscotto web (gestione Enti non Informatizzati);
  • censimento dei dipartimenti afferenti agli Enti, con la possibilità di indicare comportamenti diversi dell'applicativo in funzione del dipartimento a cui la fattura è indirizzata (gestionale a cui indirizzare la fattura e/o gestione diretta via cruscotto web).

Per maggiori informazioni:

  1. Proxy FatturaPA: http://www.gov4j.it/fatturapa
  2. Manuale utente:http://www.gov4j.it/gov4j/download/proxyFatturaPA_ManualeUtente1.0b3.pdf
  3. Manuale d'installazione:http://www.gov4j.it/gov4j/download/proxyFatturaPA_ManualeInstallazioneBin1.0b3.pdf

 

risposta inviata 2 Aprile 2015 da Thomas (2,100 punti)