Fatturazione Elettronica

0 voti
2,677 visite

Come comportarsi se una fattura viene erroneamente accettata da PA, anzichè essere respinta entro i 15 giorni previsti.

Dopo 10 giorni mi hanno comunicato che la fattura non era corretta. Solo che su Aruba risulta accettata.
correlato alla risposta per: Nota credito su fattura scartata da PA
quesito posto 13 Luglio 2015 in Fatturazione Elettronica da juozas (120 punti)

2 Risposte

+1 voto
Deve emettere una nota di credito, sempre in firmato elettronico tramite Sistema di interscambio.

Successivamente emetterà la nuova fattura elettronica corretta, ovviamente con una diversa numerazione.
risposta inviata 13 Luglio 2015 da Gianlazzaro Sanna (30,790 punti)
Grazie tante per la celerità della risposta. Mi sono accorto di aver scritto male il quesito. Quello che  a me è successo in realtà è che dopo 25 giorni  la PA mi ha "telefonicamente" comunicato che la fattura non andava bene, dopo che essa risultava accettata da SDI . Dalle varie risposte credo di aver capito che la nota di credito però sia necessaria solo se la fattura è stata registrata da PA e che non faccia fede quello che risulti da SDI. Non mi è poi chiaro se PA possa comunque rifiutare la fattura anche dopo i fatidici 15 giorni, facendo sì che SDI possa esserne al corrente. Grazie ancora.
Si, la situazione è un po' diversa da quella che era stata prospettata, ma non cambia poi tanto.....
Premetto che dopo la decorrenza termini il Sdi chiude la pratica e non accetta più alcuna comunicazione, per cui la PA non può di certo comunicare al Sdi il rifiuto della fattura.
Sicuramente la PA può comunque disconoscere o contestare, se ne ricorrono i presupposti, la fattura anche dopo la decorrenza dei termini, dandone comunicazione diretta al fornitore.
Nel caso la PA abbia registrato la fattura in contabilità la strada da seguire è sicuramente quella già suggerita.
Nel caso che la PA non abbia registrato la fattura in contabilità la soluzione suggerita appare comunque la più opportuna: la PA provvederà a rifiutare la nota di credito del fornitore ma questo non costituisce un problema.
Sarebbe possibile anche annullare la fattura con una nota interna, ma anche in questo caso dovrebbe essere emessa una nuova fattura corretta con una diversa numerazione. Sarebbe inoltre più complessa da gestire la conservazione digitale.
Per cui seguirei la soluzione già suggerita, che appare comunque la più opportuna, senza perdere tempo ad indagare se la PA abbia registrato la fattura.
Grazie ancora. Allora emetto nota di credito e poi fatturo con numerazione progressiva diversa e data di emissione diversa.
0 voti
Segnalo che era già stata data una risposta ad una domnada simile qui

http://rispondipa.it/1255/succede-rifiuta-erroneamente-accettare-fattura-elettronica

Consigliamo sempre di fare una ricerca sulle domande già pubblicate prima di porre nuove domande.

Grazie
risposta inviata 14 Luglio 2015 da Tommaso Del Lungo (4,420 punti)
Scusate. Solo che nel mio caso il problema è opposto. La PA ha accettato una fattura che avrebbe invece dovuto scartare e adesso non sò come comportarmi visto che secondo SDI è accettata.
uups sorry! Grazie Gianlazzaro per la pronta correzione :)