Fatturazione Elettronica

+1 voto
2,687 visite

Cosa si intende per riferimento temporale? La firma digitale non garantisce?

Cosa si intende per riferimento temporale? La firma digitale non garantisce?
quesito posto 11 Marzo 2015 in Fatturazione Elettronica da Enzo D.B.

3 Risposte

+1 voto
Il riferimento temporale può essere effettivamente una semplice data interna e quindi la data (non opponibile) contenuta nella busta crittografica della firma digitale può essere considerata un riferimento temporale.
risposta inviata 11 Marzo 2015 da D&L Department Lisi (6,450 punti)
0 voti
Rappresenta la data e l'ora valorizzata nel parametro "signing time" impostato dal software di firma all'atto dell'apposizione della firma digitale alla fattura elettronica.
risposta inviata 11 Marzo 2015 da AlfonsoMassa (250 punti)
0 voti

Le regole tecniche sul documento informatico definiscono il riferimento temporale come 

informazione contenente la data e l’ora con riferimento al Tempo Universale Coordinato (UTC), della cui apposizione è responsabile il soggetto che forma il documento

Il campo signing time della firma digitale è effettivamente un riferimento temporale ma non è previsto obbligatoriamente dagli standard di firma e pertanto il  DM 3 aprile 2013, n.55 relativamente alla fattura elettronica richiede espressamente che 

la sua emissione, al fine di garantirne l'attestazione della data e l'autenticità dell'integrità, prevede l'apposizione del riferimento temporale e della firma elettronica qualificata;

In sostanza è sufficiente assicurarsi che il proprio software di firma valorizzi il campo signing time (se la verifica del documento firmato mostra data e ora di firma è tutto ok): usualmente è così.

risposta inviata 12 Marzo 2015 da Gianlazzaro Sanna (30,790 punti)