Fatturazione Elettronica

0 voti
1,575 visite

Nota di Debito

Il FORMEZ ha un rapporto di collaborazione con la mia Regione ed è ovviamente possessore di partita IVA, prima del 6/6/2014 emetteva Note di Debito senza IVA, oggi ha emesso allo stesso modo una nota di Debito tramite lo SDI.

La nota di debito non è sempre legata ad una Fattura emessa precedentemente?

La nota di Debito oggi  deve essere obbligatoriamente emessa attraverso lo SDI ?

E' possibile certificare come credito l'importo rappresentato in una Nota di Debito ?

Il documento viene stampato con l'intestazione Fatturazione Elettronica e solo all'interno è specificata la natura del documento è corretto?
quesito posto 16 Maggio 2016 in Fatturazione Elettronica da giovanniderosa (700 punti)

1 Risposta

0 voti
  1. si: non sono a conoscenza di eccezioni....
  2. assolutamente si
  3. Se capisco bene la domanda non vedo come possa essere certificato come credito l'importo rappresentato nella nota di debito, che va a stornare l'importo fatturato
  4. si, la distinzione è data dal valore assunto dal campo TipoDocumento
risposta inviata 18 Maggio 2016 da Gianlazzaro Sanna (30,790 punti)
Allora, ovviamente lo trascrivo per chiarire innanzitutto a me stesso questo concetto:
La nota di credito viene emessa per consentire uno storno (quindi una detrazione da una fattura)
La nota di debito quando si vuole integrare una fattura con ulteriori importi in aumento.
Per gli Enti No profit senza partita IVA il Ministro ha consentito per le prestazioni di servizio o operazioni in genere con la PA l'emissione della semplice nota di addebito cartaceo (in quanto lo SDI non accetta richieste se non una P.IVA).
E per gli Enti no profit ma con Partita IVA ? questa è la mia domanda
Perchè anche attraverso lo SDI emettono Nota di Debito ? non sarebbe più giusto emettere fattura con esenzione IVA?
saluti
Chiedo scusa: la mia risposta 3) è palesemente sbagliata! Sarebbe corretta se si fosse trattato di una nota di credito.....
Per il resto non mi è chiaro se la nota di debito a cui si fa riferimento sia una nota di debito a correzione di una fattura, quindi regolamentata dall'art. 26 del DPR 633 del 1972, o un documento indipendente di altro genere, che segue regole diverse. Nel primo caso sicuramente deve essere trasmessa tramite SdI, nel secondo caso  direi proprio di no.....
la nota de qua, non è legata ad alcuna fattura, viene presentata come se fosse un rendiconto. Personalmente credo che non vada presentata per il tramite dello SDI e come per il passato debba essere presentata solo in formato cartaceo. Ma chi ci dà la certezza?