Conservazione sostitutiva e digitalizzazione

+1 voto
220 visite

Digitalizzazione fatture attive verso privati

Buongiorno a tutti,  vi scrivo perchè abbiamo bisogno di un vostro aiuto in relazione alla digitalizzazione delle fatture attive emesse nei confronti di enti diversi dalle pubbliche amministrazioni (dove si viaggia invece su fatturaPA).

Ad oggi questo tipo di fatture sono emesse in formato tradizionale, quindi prodotte in PDF dal sistema di gestione contabile e poi trasmesse al destinatario o in formato elettronico via email o stampate e spedite. L'originale comunque rimane quello cartaceo e la conservazione segue le vie cartacee.

La questione è questa: il CAD (art. 40) e le recenti regole tecniche sulla formazione dei documenti informatici (DPCM 17/11/2014) obbligano le PA a formare documenti esclusivamente in forma digitale.

Ci siamo chiesti se questo obbligo si estende anche alle fatture: non sono documenti amministrativi ma comunque documenti che possono assumere nativamente una forma digitale, mediante opportuno "confezionamento" mediante redazione in formato immodificabile, firma digitale e successiva conservazione digitale. In questo modo eviteremmo di dover (ad oggi) protocollare le fatture ancora in formato cartaceo e potremmo ottemperare in pieno alla normativa.

In altri termini, ad oggi non c'è l'obbligo per le PA di emettere fatture elettroniche verso privati, ma dall'altra esiste l'obbligo generale di cui sopra di produrre originali digitali.

Cosa ne pensate?

grazie

trive
quesito posto 28 Aprile 2016 in Conservazione sostitutiva e digitalizzazione da Thomas (2,100 punti)

1 Risposta

+1 voto
Il CAD fa riferimento ai "documenti" e non ai "documenti amministrativi", pertanto a mio avviso l'obbligo riguarda anche le fatture. E sicuramente non c'è niente che impedisca di emettere fatture elettroniche anche nei confronti dei privati.

Io valuterei la possibilità di generarle nel formato fatturaPA per uniformità di gestione interna, trasmettendole eventualmente la conversione in pdf - firmata digitalmente - agli enti che non gradiscano il formato xml fatturaPA.

Mi sembra comunque che la tendenza sia quella di spingere verso l'adozione del formato fatturaPA anche per i privati.....

In generale penso che un'amministrazione abbia tutti i vantaggi a ridurre al massimo il cartaceo in quanto la gestione ibrida è decisamente più onerosa......
risposta inviata 29 Aprile 2016 da Gianlazzaro Sanna (30,790 punti)