Fatturazione Elettronica

+1 voto
1,408 visite

Dove indicare il CIG o CUP se non ho nessun ordine/contratto di riferimento

Salve a tutti,

un mio cliente deve emettere fattura elettronica e, ha solo il CIG.

Come sappiamo, il tracciato record del file vuole il CIG o CUP solo se indicato il tipo documento (Contratto/ordine)...

Come bisogna comportarsi in questi casi?

Mettere un tipo documento a caso e il CIG o indicare lo stesso nelle righe della fattura?

Fatemi sapere!

Grazie a tutti per la risposta.
quesito posto 29 Settembre 2015 in Fatturazione Elettronica da sviluppo (230 punti)

2 Risposte

+1 voto
L'indicazione del CIG è correlata al documento, non alle singole linee della fattura.

Il cliente dovrebbe sapere quale sia il riferimento su cui si è basata la prestazione o la fornitura a cui si riferisce la fattura (ordine, contratto, convenzione, ecc...).

La soluzione più corretta mi sembra richiedere il riferimento al committente; altrimenti è comunque possibile indicare un riferimento generico al documento (tipo Vs ordine di marzo 2015).
risposta inviata 29 Settembre 2015 da Gianlazzaro Sanna (30,790 punti)
+1 voto

Come sappiamo la PA può rifiutare una FE nel momento in cui effettua il controllo di merito e legittimità mettendola in relazione anche con il contratto, mandato, appalto, fornitura… al fine di verificare la rispondenza dei dati esposti in FE, dato che la FE è la conseguenza fiscale dell'esistenza di un rapporto giuridico tra PA e cedente/prestatore.

Inoltre la normativa è stata integrata dall’art.25 del DL 66/2014 che ha incrementato le informazioni obbligatorie che devono essere inserite nelle FE verso la PA prevedendo anche il Codice Identificativo Gara (CIG) e/o il Codice Unico di Progetto (CUP).  Questi sono dei codici utilizzati nell’ambito degli appalti pubblici e di utilizzo delle risorse europee, che hanno la finalità di aiutare le PA a gestire, monitorare e tracciare i flussi dei pagamenti. La mancanza dei codici CIG e/o CUP (laddove previsti), non permette alle PA di procedere al pagamento.

Se non si è in possesso del codice CIG/CUP ritengo sia sufficiente inserire un riferimento all'ordine/commessa, considerato il fatto che questo dato permetterebbe alla PA destinaria di effettuare i dovuti controlli e la corretta riconciliazione.

 

risposta inviata 29 Settembre 2015 da Daniele Tumietto (14,530 punti)
Questo è chiaro...ma se ho solo il CIG, come "tipo documento" correlato...cosa metto?
Indico "Ordine" con numero 0?
Con questo dato, si vuole dare evidenza del fatto che la FEPA è emessa a fronte di un ordine di acquisto al quale fa riferimento. Ritengo che non sia errato mandare una FEPA senza il valore da lei indicato, se non è stato fornito dalla PA anche se è sempre  consigliabile inserirli, per evitare che la fattura venga scartata, mentre non inserirei un dato a caso.